LA RIVINCITA DEL CINEMA AMERICA

DI MARIO COCO

 

Dopo un duro periodo di battaglie, i ragazzi del Cinema America hanno vinto. Si riapre il 2 luglio in Piazza San Cosimato.
Nei mesi scorsi, nonostante siano state protocollate numerose richieste al comune di Roma, l’associazione ha dovuto spostare le proprie iniziative in altri locali, quali il porto di Ostia e il Parco della Cervelletta (nei quali continueranno a svolgersi alcune loro iniziative), il Gianicolo e soprattutto il Liceo Kennedy, sito a due passi da Trastevere, i cui studenti concluderanno le attività cinematografiche intraprese lo scorso inverno il 29 giugno.
La situazione del Cinema America, noto a tutti per aver dato al pubblico la possibilità di ammirare gratuitamente film e divi italiani ed internazionali, era particolarmente peggiorata dopo le affermazioni della politica Gemma Guerrini, che aveva considerato spregiativamente “feticisti” il nucleo organizzativo e gli affezionati dell’associazione culturale trasteverina.
A metterne in risalto i forti valori culturali e sociali e a sostenerla sono state, invece, numerose personalità del nostro cinema, da Paolo Sorrentino a Carlo Verdone, da Paolo Virzì ad Elio Germano.
La rivincita dei ragazzi è avvenuta grazie agli accordi presi con il vicesindaco Luca Bergamo in Campidoglio e grazie alla collaborazione di Radio Rock, che si occuperà non solo di non recare disturbo agli abitanti del quartiere ma anche di garantire il successo di due proiezioni in cuffia particolarmente attese.
Così Piazza San Cosimato sarà di nuovo cornice suggestiva della riscoperta di un cinema di qualità, capace di continuare a sconfiggere qualsiasi ostacolo amministrativo, facendo sì che l’arte abbracci costantemente la nostra capitale.