IL GOVERNO INTERVENGA SUBITO NEI CONFRONTI DELL’AZIENDA BEKAERT NEL VALDARNO

DI NICOLA FRATOIANNI

È un pessimo segnale che l’azienda Bekaert, che ha messo sul lastrico centinaia di famiglie nel Valdarno, non si sia presentata al ministero oggi.
Ed un brutto segnale è anche quello dato oggi dal governo: non si può affidare solo ai funzionari del Mise la gestione di questa vicenda. Il vicepremier Di Maio non parli solo nelle trasmissioni tv o sui giornali della crisi sociale del Paese. Serve un chiaro e serio impegno politico.
Ora il governo con tutti i mezzi possibili costringa l’azienda a recedere da atteggiamenti arroganti e a sedersi al tavolo negoziale ed impegni propri rappresentanti in prima persona ad essere presenti nei prossimi appuntamenti. Non si può perdere tempo, e non possono essere abbandonati i 318 lavoratori e le loro famiglie.

Risultati immagini per IL GOVERNO INTERVENGA SUBITO NEI CONFRONTI DELL'AZIENDA BEKAERT NEL VALDARNO