L’OPPOSIZIONE A QUESTO GOVERNO SALVINI C’E’ NELLA SOCIETA’

DI MASSIMO RIBAUDO

Un’Italia unita, sana, laboriosa, promossa di una dialettica politica corretta tra un conservatorismo e un progressismo fieramente costituzionali e repubblicani, è un pericolo per i grandi interessi economici internazionali.

Sono quegli interessi a pagare Salvini e la Lega per incitare alla divisione sociale, all’odio e alla guerra civile fredda tra nostagici del fascismo e nostalgici del comunismo. Le guerre civili distruggono un paese per oltre venti anni, e noi sappiamo cosa è successo con Berlusconi.

Ma se Salvini vuole eliminare la coesione e lo spirito di concorde collaborazione che è il solo collante sociale per la ripresa, gli si può dire che avrà pane per i suoi denti.

Non è assolutamente vero che non c’è opposizione. E’ vero che loro, per paura, non convocano le Camere e quindi l’opposizione politica non può parlare. Ma quella sociale esiste, ed è forte.

E’ forte della sua vittoria nell’aver scacciato il corpo estraneo Matteo Renzi. E’ un po’ stanca e sfiduciata, perchè si augurava un clima di pace e serena cooperazione per risolvere i veri problemi, non l’incitamento rabbioso e frustrato per la caccia grossa contro i neri, i rom, la Rai, l’#animadelimortaccivostri.

Voglio avvisare Salvini che, nonostante la stanchezza, ci stiamo sempre addestrando

Risultati immagini per L'OPPOSIZIONE A QUESTO GOVERNO  C'E' NELLA SOCIETA'