SI DISEGNA L’ALBUM DI FIGURINE DA SOLO E LA PANINI LO PREMIA

DI RENATA BUONAIUTO

Tutti in casa abbiamo avuto un album di figurine della Panini , alcuni ancora forse lo conservano, un po’ come il primo diario, quello dei grandi amori e dei segreti che poi tanto segreti non erano mai. Con le
figurine si trascorreva il quarto d’ora d’intervallo a scuola, quando per i “maschietti”, scattava lo scambio doppioni e per noi femminucce “l’elemosina” per ottenere l’immaginetta del nostro idolo da poter incollare sul quaderno di scuola e poi circondare di “cuoricini” e “I love you”, perché gli smile ancora nessuno li aveva inventati!
Fra un compito di matematica ed un versione di latino, capeggiavano i loro volti sorridenti, a mezzo busto e tante maglie di diversi colori, delle quali ignoravamo spesso il senso ma li amavamo lo stesso.
Anche oggi, nonostante tablet, pc e smartphone abbiano monopolizzato l’attenzione di giovani e meno giovani, le figurine continuano a conservare un loro pubblico, un fascino particolare e per la gioia della Panini, che dal 1961 continua a sfornare album e collezioni, ci sono ancora tanti bambini che aspettano il sabato per andare in edicola ed acquistare le famigerate bustine.
Anche per Pedro Henrique Blaco Auruca che vive a Bauru in Brasile ed ha otto anni, collezionare le figurine dei calciatori è un grande desiderio, ma lui sà che per la sua mamma è una spesa troppo gravosa e non vuole darle problemi. Il suo lavoro di cassiera garantisce a tutti loro il “necessario”, ma per i “giochi” non c’è proprio spazio e Pedro ha da tempo imparato a “inventarsi, costruirsi” i suoi passatempi.
Anche in questa occasione la fantasia non lo ha tradito. Se acquistare un album e poi le bustine costava troppo, poteva creare tutto lui. Con un quaderno, tanta pazienza ed i suoi pastelli, Pedro ha iniziato a disegnare le figurine dei Mondiali 2018, con tanto di Messi e di Neymar, rispettando lo stile Panini, e curando con attenzione i loro volti, i colori delle magliette, i numeri. Con dedizione ha realizzato 126 giocatori, ma il lavoro è ancora lungo in totale sarebbero 628 quelle necessarie a completare l’intero album. Ed è a questo punto che la Panini, venuta a conoscenza della storia, ha deciso di entrare in scena, con il garbo e la delicatezza, che la contraddistingue, decidendo di realizzare il sogno di questo giovane brasiliano. Pedro avrà un album completo direttamente a casa sua ma non solo, in via del tutto eccezionale l’album prevederà una figurina in più dedicata proprio a lui.
Insomma un regalo inaspettato e sicuramente molto gradito, che lo solleveranno dal gioco dello scambio ma gli offrirà l’esclusiva di possedere una collezione dei Mondiali completa da poter orgogliosamente mostrare a tutti i suoi compagni.