MA QUALE AFRICA: HA VINTO LA FRANCIA, SCEMI

DI LUCIO GIORDANO

Questa ossessione razzista, agli italiani sta sfuggendo di mano. All’improvviso, da qualche anno,  hanno scoperto di odiare i gay, i negri, i comunisti, i negri, i rom, gli ebrei, i negri. Soprattutto i negri. La cosa è davvero preoccupante e a questo punto servirebbe davvero uno bravo per curare le loro turbe psichiche. Perchè non c’è verso. Da quando qualcuno ha stappato finalmente  i bassi istinti, gli italiani stanno mostrando la loro vera natura intollerante. Si attaccano  a tutto pur di inveire. Hanno riservato lo stesso trattamento con il lanciafiamme, finanche alla nazionale francese, rea secondo questi razzisti della domenica, di schierare quasi la metà dei giocatori provenienti dall’Africa.

‘E nun ce vonno stà’, direbbero a Roma. E cosi il Francia Croazia 4-2 si trasforma in Africa- Croazia 4-2. Patetici. Vai a spiegare a questa gente che sono semplicemente gli effetti dello  Ius soli, dei cittadini stranieri di seconda generazione. Sono loro i protagonisti di una vittoria mai messa in discussione, sono loro  ad aver  issato meritatamente i francesi sul tetto del mondo. E  no,  non c’è nulla di male se invece di Senegal, Congo, Camerun, Mali,Togo hanno scelto di vestire i colori della nazione che  li ospita, che ha dato loro la cittadinanza di quel Paese. Perchè altrimenti, pensateci bene, anche noi   dovremmo esultare alla prossima vittoria dell’Argentina ad un mondiale. Fatto caso ai nomi? Sono quasi tutti italiani. Ma non è Italia. E’ Argentina. Argentina.

Andrà sempre così e sempre di più. Si rassegnino, costoro. Il calcio, il mondo multietnico sono gli effetti scontati della modernità. Tornare indietro è praticamente impossibile. A meno che non si decida davvero di chiudere le frontiere. Tutti.  E  allora via gli italiani dagli Stati Uniti, dal Canada, dall’Inghilterra, dalla Germania. Tutti a casa, sperando che non ci arrivi un calcio in culo da chi ci ha ospitati fino a ieri, magari per cento anni. A quel punto poi un altro passetto, la reintroduzione di vassalli e valvassori, e ci siamo: benvenuti nel medioevo. Ma poi non vi lamentate se vi fate due palle tante nel vostro borghetto governato dai signorotti di Paese. Certo, ve lo meritereste.  E in effetti  sì, l’intolleranza è una brutta bestia. Perchè purtroppo,  nessuno di questi ‘illuminati’ sovranisti, ha ancora capito che mettere contro gli ultimi e i penultimi , in una assurda guerra tra poveri, è esattamente quello che le elites vogliono, per dominarvi meglio. Ci avete mai pensato?

L'immagine può contenere: 11 persone, persone che sorridono, testo