PEGGIORATE LE CONDIZIONI DI SERGIO MARCHIONNE

DI CLAUDIA SABA

Peggiorano le condizioni di Sergio Marchionne.
Lo rende noto Fca.
La Fiat Chrysler Automobiles comunica che sono sorte complicazioni inattese durante la convalescenza di Marchionne e che le sue condizioni di salute si sono ulteriormente aggravate durante le ultime ore.
“Per questi motivi il Dr. Marchionne non potrà riprendere la sua attività lavorativa”. Aggiunge la Fca.
Nessuno avrebbe immaginato che tutto sarebbe accaduto così in fretta.
Qualcuno era persino convinto che non avrebbe lasciato prima della fine del 20019.
Marchionne è l’uomo del miracolo, colui che ha salvato la Fiat dal fallimento. Ma questa volta è costretto, a lasciare.
Nato a Chieti 66 anni fa, Marchionne mostra subito le sue capacità imprenditoriali, compiendo scelte azzardate che però alla fine, gli davano quasi sempre ragione.
Si scontra con la Fiom, si batte negli stabilimenti e nelle aule dei tribunali, contro l’assenteismo.
A fine 2011 Marchionne esce dall’associazione di cui nel ‘900 la Fiat era stata uno dei suoi soci fondatori.
Marchionne, è l’uomo cardine di una “rivoluzione” che porta in Borsa Cnh Industrial e Ferrari, in cui sarebbe dovuto rimanere in carica fino al 2021.
Ha respinto la candidatura di Silvio Berlusconi.Il Mondiale con la Ferrari è sempre stato il suo grande sogno.
Ma anche qui ha dovuto lasciare.
Con Marchionne alla guida di Fca, la Ferrari eea tornata di nuovo a brillare.
Secondo alcune indiscrezioni, Marchionne, ricoverato all’ospedale di Zurigo, in Svizzera, si è aggravato dopo l’operazione subita a giugno alla spalla destra.
L’ultima sua apparizione è a fine giugno per la consegna della Jeep Wrangler ai Carabinieri.