SUI MIGRANTI, LE VITE VANNO SEMPRE SALVATE, PERCHE’ PER QUALCUNO NON E’ COSI’?

DI MARCO GIACOSA

Sul Corriere della sera di oggi, a pagina 6, il titolo è: «La Cei sui migranti: “Basta toni aggressivi”».
Nel sottotitolo è scritto: «Fico: “Le vite vanno sempre salvate”».
È cioè necessario specificare, è necessario che qualcuno, un personaggio pubblico, in questo caso il Presidente della Camera, dica: «Le vite vanno sempre salvate».
Questo significa evidentemente una cosa: che è normale qualcuno pensi che una vita possa non essere salvata, ritenga che le vite non debbano essere salvate sempre e a ogni costo ma si possano lasciar morire le persone, è una scelta, una possibilità come un’altra, «Le vite vanno salvate sempre», «Le vite vanno salvate talvolta», «Le vite non vanno salvate mai», il presidente Fico la pensa così, il personaggio altro la pensa cosà, qual è la tua opinione?
Mi fossi addormentato nel 2012 e mi risvegliassi adesso, giuro, batterei la testa contro uno spigolo, darei di matto, com’è potuto succedere di arrivare a questo punto, quello che sta accadendo è incredibile, epocale, struggente, enorme, folle. È folle. Fermiamoci vi prego.

Risultati immagini per CEI E FICO SUI MIGRANTI