SALVINI NON E’ ADATTO. E SE NE DEVE ANDARE

DI RITANNA ARMENI

Post serio, per quanto è possibile. Premessa: Matteo Salvini è ministro di un governo democraticamente nominato, espressione di un parlamento democraticamente eletto. Il suo partito alleandosi col m5stelle ha la maggioranza. Fin qui- come si dice – non ci piove. Non c’è nessun regime, nessun attacco alla democrazia. Se questo governo non piace – a me non piace – si può fare opposizione.
Il punto è che l’uomo scelto per fare il ministro dell’ interno non è adatto a questo ruolo. È capitato altre volte nella storia. E non perché sia della lega – altri leghisti hanno avuto incarichi amministrativi e istituzionali importanti e li hanno ricoperti più o meno bene- ma perché non è psicologicamente, caratterialmente, personalmente la persona adatta. Non può essere ministro dell’interno un uomo la cui cifra è la provocazione e lo sberleffo. Che fomenta il disordine. Che manda solo messaggi di divisione e usa un linguaggio rissoso e arrogante. Per questo Salvini se ne deve andare. E al più presto.