ARIANNA BARBIERI UNA CAMPIONESSA ANCHE NELLA VITA

DI RENATA BUONAIUTO

Ora inizia una nuova vita, un voltare pagina riprendendo da quello che ho lasciato e che amo di più. Ci vediamo in piscina…” , termina così il post più atteso dagli oltre 3000 followers Instagram di Arianna Barbieri.
Si riparte dalla piscina dopo che il 22 gennaio alla giovane atleta di Camposampiero (Padova), fu diagnosticata una forma di Linfoma Hodgkin. Vincitrice di 3 medaglie d’argento agli europei di nuoto in Ungheria, nel 2012 stabilisce il record italiano durante i Giochi Olimpici di Londra con il tempo di 1’00”25. Una promessa ed una speranza del nuoto azzurro che quel difficile giorno, vede vacillare i suoi sforzi, sogni, promesse, per una malattia che la costringe a terapie con dei tempi, forzatamente lunghi.
Oggi Arianna può tornare ad allenarsi, può riprendere in mano le redini della sua vita e con quel sorriso che non si è mai spento ricominciare la sua corsa verso il futuro.
Per me questa malattia è stata un’arma a doppio taglio, una possibilità che la vita mi ha dato per crescere ed amarla sempre di più, una sfida ed un’occasione per conoscere me stessa”.
Ammalarsi non è mai un’esperienza piacevole, genera sgomento, paura, rabbia. Ti fa sentire fragile e vulnerabile ma Arianna è riuscita a viverla come una sfida, una delle tante cui da anni era abituata.
Ha colto in quella “vasca” da attraversare, in quel “cronometro” che scorreva rapido il senso vero della vita. Ha tirato fuori tutta la determinazione, la forza, la passione che il suo giovane cuore conosceva ed ha deciso di combattere, senza odio, senza rancore. Ha accettato questo “calvario”, come lei stessa lo chiama, con la determinazione di un’atleta a cui l’avversario non fa paura ma è uno stimolo a dare il meglio di sé. Ha lottato con pazienza, rispettando i tempi che la terapia imponeva, con disciplina ed umiltà. Ha scoperto i suoi punti fragili e li ha accettati.
Ha cercato e trovato conforto, nei passaggi più difficili di questa “strana gara”, nelle centinaia di messaggi che giorno dopo giorno, le giungevano anche da sconosciuti sostenitori, così come un tempo gli applausi, l’avevano spinta a non cedere a non darsi per vinta.
Oggi Arianna, ringrazia tutti ed è pronta a ripartire, più determinata e forte di prima. Presto il “Linfoma”, sarà solo un ricordo come scrive “Giorgia”, dalle pagine di Instagram, “Come per te il male è sconfitto e ti assicuro che anno dopo anno ne rimarrà solo un ricordo. Sei più forte che mai! Un abbraccio”.
Questa parentesi della vita, rimarrà racchiusa in queste date: 02.01.2018 – 10.08.2018 e noi faremo altrettanto riprendendo posto, a bordo piscina, per tifare e vederla sorridere con la spensieratezza che merita.