SULLE SPALLE DI UNA NAZIONE

DI LUCA SOLDI

Non è solo sulle spalle dei cari, dei familiari, il dovere alla memoria per quella terribile strage.

Non può e non deve essere sulle loro spalle un peso così grande.

È sulle spalle di una intera nazione che si stringe nel ricordo di quella che fu una delle più crudeli barbarie di una guerra devastante 

Fra tutti ecco il messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella nell’anniversario di quella orribile strage in cui furono trucidati 560 civili:

“Sant’Anna di Stazzema è nel cuore degli Italiani. Lo spaventoso eccidio nazifascista, compiuto il 12 agosto di settantaquattro anni fa, costituisce uno dei vertici di più sconvolgente disumanità che la guerra seppe toccare, destando orrore tra gli orrori. Al tempo stesso la fermezza e la dignità mostrate dalla popolazione di Sant’Anna nel ricostruire la comunità dopo l’immane tragedia e nel trasmettere ai giovani il ricordo e i valori fondamentali della vita hanno consentito di accumulare tesori preziosi per il Paese intero, il suo tessuto democratico, la sua cultura di pace”.