REVOCARE LA CONCESSIONE AD AUTOSTRADE ? PURA DEMAGOGIA

DI PIO D’EMILIA

Ora, giuro che non ho né parenti né amici imbucati nella Società Autostrade, e confesso di aver più volta insultato- virtualmente – i loro manager per la gestione certamente non impeccabile delle nostre Autostrade. Ma contenuti e toni usati dai nostri attuali governanti sono davvero intollerabili. La sicumera con cui il Presidente del Consiglio (non è un Premier, lo vogliamo capire e scriverlo una volta per tutte? In Italia abbiamo un Presidente del Consiglio, non un Primo Ministro!) ed i suoi vice accusano la società autostrade, chiedendo le dimissioni dei loro dirigenti ed annunciando (dubito sia così facile, come giustamente ricorda il Sole 24ore) la revoca della concessione è l’ennesima, inaccettabile, deriva demagogica alla quale questo governo ci ha abituato e cerca di assuefarci. Si dimettano loro, adesso, subito, prima di combinare altri ed irreparabili guai.