E’ DI CATTIVO GUSTO IL SELFIE A UN FUNERALE? SI’ LO E’

DI MARIA PIA DE NOIA

Compagni scusate se insisto ma a inseguire troppo Salvini si rischia di scivolare e di rimanere comunque dietro. Ai funerali si applaude e si fischia dalla notte dei tempi. Se ci manca la memoria ci vengono in soccorso video di repertorio dei funerali dopo stragi varie: applausi di tributo ai morti, applausi ai politici che si reputa meritevoli di applauso, buuu ai politici che si reputa meritevoli di buuu. Pertini applaudito, Scalfaro fischiato. Accadeva decenni fa molto prima dei social e delle mazze da selfie. Accade oggi. Sdegnarci per alimentare la polemichetta politica non serve a neutralizzare l’avversario. Invece sarebbe più utile a sinistra chiedersi il perché degli applausi e dei fischi.

In quanto ai selfie ci siamo scordati questo trio di trimoni. È di cattivo gusto il selfie a un funerale? Sì lo è. Ma non c’è bisogno di scomodare analisi sociologiche sui tempi né demonizzare l’avversario come se fosse l’anno zero di tutto. Si ottiene l’effetto opposto. Come la Politica buona non inizia né con il M5S né con la Lega (figuriamoci), non mettiamoci nelle condizioni di farci ricordare da loro che la cattiva politica ha origini lontanissime.

Non uso mezze parole per criticare Salvini e la sua politica che si tratti di immigrazione o sicurezza ma frasi forti e nette. Nessuna comprensione per il clima di odio che alimenta e nemmeno per la sua paraculaggine. Ma appunto critichiamo la sua politica. Non scatti mezzi fake (la sua foto davanti alle macerie) o decontestualizzati (il famoso selfie al funerale) o che rischiano di diventare boomerang perché no non è il primo.

E a proposito di autocritica ecco una riflessione di Cristiana Alicata. Rappresentante del PD, sostenitrice di Mattei Renzi che ho criticato molto per questo ma di cui apprezzo ora questa capacità di analisi e di autocritica.
La sinistra ritrovi la sincerità.

[Sommessamente. Ho visto l’intera scena del selfie di Salvini ai funerali di Stato. Aveva accanto una ragazza, si è girato e si è trovato nella scena, poi immortalata dall’altro lato, nella foto che gira. Suggerisco ai dirigenti del PD tanto concentrati su questo , di concentrarsi sul fatto che la Genova che era presente ha applaudito l’omelia dell’imam di Genova ( ma noi siamo concentrati su qualche applauso e qualche fischio). Quanto è complessa la realtà, eh. Che se PD ha ricevuto fischi è perchè ha governato e viene riconosciuto come potere. Sì anche la Lega governa e ha governato, ma il nostro msg di essere “potere” è passato più forte. Loro sono più bravi ad essere ” uno di noi”. Domandiamoci questo invece di commentare un istante. Se commentiamo gli istanti: come mai non gira la foto di Salvini che un minuto prima del selfie fa una carezza, dolcissima, ad un donna nera tra le persone a salutare chi arrivava? Una foto che nessuno ha fatto e forse sarebbe stata più forte da raccontare in contrasto alla politica omicida sui migranti di questo governo, in stretta continuità con quella del governo precedente, solo meno elegante. La narrazione deve essere sincera per arrivare al cuore. La sinistra ritrovi la sincerità. Non ne ha più. per questo non è più credibile. Non sono loro a vincere. Siamo noi a perdere.]