TORRENTE RAGANELLO: SALGONO A 10 LE VITTIME ACCERTATE

DI PATRIZIA ING. LASSANDRO

Sale a 10 il bilancio delle vittime accertate nelle gole del torrente Raganello a Civita di Castrovillari, in provincia di Cosenza. Gli escursionisti sono stati travolti da una piena generata dalle violenti piogge che in questi giorni hanno “spazzato” la Calabria. Gli ultimi tre corpi, che si aggiungono a quelli di quattro donne e altrettanti uomini individuati ieri, sono stati ritrovati a tre chilometri di distanza dal punto in cui sono stati travolti nel parco del Pollino. In totale sono 23 le persone salvate, dei due gruppi di escursionisti provenienti dalla Lombardia. Proseguono le ricerche di altri due dispersi. Sul posto operano i vigili del fuoco, il soccorso speleo-fluviale, i carabinieri e la protezione civile.
Nel dramma della piena del Raganello è coinvolta anche una famiglia di Torre del Greco, cittadina già fortemente provata per la perdita di quattro ragazzi travolti dal crollo del Ponte Morandi di Genova. Giovanni Sarnataro, 42 anni, avvocato di Torre del Greco che si è miracolosamente salvato e sua moglie Immacolata Marrazzo, anche lei avvocato, e i loro due figli Angela e Mario, un maschietto e una femminuccia. Immacolata Marrazzo è tra le vittime della tragedia, come conferma il sindaco di Torre del Greco. I coniugi erano molto conosciuti e stimati in città, solo da qualche giorno erano in vacanza in Calabria. La famiglia era nella gola del Raganello per un’escursione nel momento della piena. Adesso Giovanni e il figlio maschio Mario sono ricoverati all’ospedale di Cosenza mentre la bambina Angela si trova all’ospedale di Castrovillari.