NAVE DICIOTTI. E ORA GLI ITALIANI CHIEDONO LE DIMISSIONI DI SALVINI

Di LUCIO GIORDANO

Se non lo ha capito, proviamo a spiegarglielo noi, a Salvini, il motivo per cui l’Unione Europea in queste ore  è andata al muro contro muro con l’Italia sul problema migranti. Già, perché sulla nave Diciotti , il nostro ministro delle interiora, come in molti lo definiscono per sfotterlo, è apparso molto, molto nervoso. Nervosismo giustificato , per carità. La sua strategia politica  fa acqua da tutte le parti e i tentativi di trovare un accordo da parte del  ministro Enzo Moavero sbattono contro la ripicca tra gli  Stati Europei. Non puoi Infatti pretendere di imporre le tue volontà senza rivedere prima i trattati. Non puoi agire secondo la legge del menga quando sei in un consesso europeo. Che poi l’Europa stia sbagliando tutto sulla vicenda migranti è un altro discorso. Ma non è in questo modo che si risolvono i conflitti . Non è in questo modo che si possa redistribuire in maniera sacrosanta il carico di migranti. Imponendo, sbattendo i pugni sul  tavolo e sbattendosene di 177 persone attraccate al porto di Catania, in attesa di chissà che , proprio quando la soluzione sembrava ad un passo.

No, Salvini sta sbagliando davvero tutto e soprattutto sta   abusando della pazienza dell’Europa dei migranti e degli italiani .  Sono in molti ormai a chiedere le sue dimissioni immediate.  Sui social  il tam tam è partito. È un coro di ‘dimettit’i per l isolamento a cui sta costringendo il Paese,  e sono in molti a voler andare a Catania per una grande manifestazione pacifica che liberi I migranti  da quello che a molti appare un vero e proprio sequestro. Di persona.

La   situazione è in effetti paradossale . Una nave della marina, della  capitaneria di porto italiana, ostaggio delle paturnie di un Ministro dell’Interno.  Si, davvero un  sequestro di persona.  Su questo concordano le ong , il mondo della Chiesa, i radicali, la sinistra, i riformisti, le associazioni di volontariato come Libera.  Il garante nazionale dei detenuti parla apertamente di costituzione violata.  Roberto Saviano  sulla sua pagina Facebook ha giustamente attaccato Salvini. Ed e stato durissimo. In effetti, al netto delle schermaglie politiche,  qui  si sta violando il diritto internazionale , si sta  perdendo il   senso dell’ umanità. Non si  può davvero giocare a fare  gli statisti con il c*** dei migranti. Non si può continuare a considerare Carne da macello 177 esseri umani  .

La  cosa paradossale è che Salvini dovrebbe prendersela con Sebastian  kurz e con gli altri paesi Europei sovranisti del gruppo di Visegrad, ostinati come muli ad innalzare muri .Solo muri. La prima a   dire no è  proprio l’Austria, presidente di turno  della Unione Europea che, appunto  attraverso il suo premier Sebastian kurz, si è messa di traverso per bloccare la redistribuzione dei migranti stessi . Trasecolano in molti per questo atteggiamento.  Un sovranista considerato  di estrema destra che, invece di favorire in tutti i modi un altro esponente della destra estrema italiana, lo blocca . Ci sarebbe da ridere se la situazione non fosse drammatica . Talmente drammatica che la benzina sul fuoco  versata in queste settimane dall’ attuale Ministro dell’Interno ha ormai superato i limiti di guardia. Dal canto loro i 5 Stelle, invece di farsi valere con decisione, hanno provato a balbettare qualcosa di logico ma sono stati subito zittiti dal Ministro dell’Interno. Insomma un disastro, un corto circuito istituzionale dai mille possibili sviluppi, quasi tutti negativi.

Certo, eravamo convinti che quelli di  Mussolini, Berlusconi in tandem con la  lega , Renzi, Monti, fossero stati i peggiori governi degli ultimi 150 anni. Governi, gli ultimi tre, che venivano visti come i rappresentanti della turbo finanza , e per questo da abbattere. Beh, C’eravamo sbagliati.Quello attuale si avvia ad essere un esecutivo addirittura  peggiore degli altri . E dopo soli pochi mesi.