TUTTI I MIGRANTI QUI IN ITALIA, MA E’ DAVVERO COSI’?

DI UDO GÜMPEL

Il Paese della lagna: „L‘Italia lasciata sola coi #migranti, nessuno li prende, solo noi“. Dal Cruscotto del Ministero dell’Interno conosciamo benissimo le cifre degli arrivi in Italia: nei primi 6 mesi 2018: ca 18500, simile a Spagna, e Grecia. largamente in testa alla classifica “arrivi 2018” sta la Germania: con 82500, alla fine dell’anno saranno sui 190.000. Ordinaria amministrazione per i crucchi, allo stesso momento il Ministero del Lavoro comunica che dei 1,7 milioni di profughi arrivati dal 2015 gia un bel 300.000 ha trovato un lavoro, molti sono impegnati in corsi professionali, di lingua.
Vero è, anche la Germania ha visto crescere un movimento razzista, xenofobo, l AfD, che dai sui inizi anti-italiano (sic!!) si è evoluto in anti-africani-asiatico-arabo e islamofobico, mentre all’inizio erano solo mediterraneo-fobici, ma essi sono una minoranza, sul 14% – ovvero il 86% dei tedeschi NON li vota e tantomeno governano.
Ora vi chiedo: avete per caso sentite di pressanti richieste tedesche di prenderne migranti? E quanti ne spetterebbero all‘Italia, casomai?
Avete mai sentito queste cifre, dati reali, comunicati dai rispettivi Ministeri, Enti (In Germania il Bamf), nominare da giornalisti italiani, rifacciandoli ai politici sbraitanti? Avete mai sentito un membro del governo italiano riconoscere che gli altri paesi europei prendono ca il 90% dei migranti che sono arrivati nell’Unione Europa, anche nel 2018? Che un solo paese, la Germania, ha preso due terzi dei migranti?

La distorsione della realtà nella percezione dell’opinione pubblica è talmente grave, talmente creduta in largo e lungo, e profondamente radicato il mito del “solo l’Italia li deve predere tutti” che seriamente non so come si possa uscire da questo buco nero.