HO VERAMENTE PAURA

DI MARIO RIGLI

Ho veramente paura. Ho paura per il futuro della nostra Nazione. E’ in atto un pauroso scontro istituzionale. Salvini provoca Presidente della Repubblica, Parlamento, Istituzioni, Magistratura. E il grosso del problema è che la gran massa degli italiani è salita o sta salendo sul suo carro. Migliaia di persone che appena qualche anno fa si sarebbero considerate lontanissime da questo pensiero che niente ha a che fare con lo Stato di Diritto, stanno lubrificando le armi per questa guerra civile strisciante del pensiero. Si proprio guerra civile, questo è il clima che si respira. La pancia prende il sopravvento sulla ragione ovunque, si sta regredendo alla clava, l’Illuminismo balbetta suoni gutturali, l’Umanesimo sbiadisce a vista d’occhio su tutte le coscienze.
“Il Presidente Mattarella salga a bordo della “Diciotti” e ordini, in qualità di Capo delle Forze Armate, l’immediato sbarco di tutti i migranti. Saranno così costretti a buttare la spugna. Perché indegni e perché il loro agire politico è un continuo atto di eversione nei confronti della nostra democrazia, come della nostra costituzione. Lui si dimetta per assoluta incompatibilità con lo Stato di diritto e per le reiterate violazioni dei diritti umani, oltre che per istigazione all’odio razziale”
E poi vedremo come si distribuiranno le truppe cammellate di questa guerra civile delle idee, anzi fra le idee e le non-idee. Ma lo immaginiamo purtroppo, già si dice: Toccatelo e veniamo a prendervi sotto casa. E badate bene lo si dice a Magistrati!