IL GRANDE BLUFF DELLA DICIOTTI

DI PIERLUIGI PENNATI

Il ministro dell’interno Salvini annuncia che la maggior parte dei migranti sulla Diciotti sarà ospitato “dai vescovi che hanno aperto le porte, i cuori e il portafoglio”.

Fin qui tutto bene, il patrimonio immobiliare della Chiesa è stimato in almeno 2mila miliardi ed un posto per un centinaio di persone lo trovano di certo, resta il problema di aprire il portafoglio, perché quello dei vescovi non è certo mai stato chiuso, ma è ben aperto per ricevere, infatti la Chiesa ospita già almeno 18.000 migranti tramite le sue associazioni, tutti a carico dei contributi UE e nazionali ed in territorio italiano, facendo chiedere quale sia la differenza di ospitarli tramite organizzazioni italiane o quelle della Chiesa.

Alla fine probabilmente resteranno in italia e pagheranno i soliti, un gran bel successo per aver bloccato una nave in porto così a lungo…

Le parole hanno un senso, se fosse stato il Vaticano, inteso come nazione, a farsene carico sarebbe stata una bella cosa, ma a farsene carico sembra essere la Chiesa, intesa come associazione, che opera in italia con fondi nazionali.

A me sembra tutta una presa in giro, a proposito, lo stato Vaticano quanti migranti ospita a proprie spese?