SERIE A: …E ALLA QUARTA GIORNATA ESPLODE RONALDO, DOPPIETTA

 Di VANNI PUZZOLO

 

Juventus-Sassuolo 2-1

Vince la sua 114ma partita allo Stadium( solo il Barcellona ha fatto meglio) la Juventus e rimane a punteggio pieno.
Decisiva la doppietta di Ronaldo che così si sblocca proprio nella stessa porta dove aveva segnato il gol alla Juve strappa applausi.
Inutile il gol di Babacar nel finale al 90’, orribile gesto Di Douglas Costa che si fa espellere per uno sputo a Difrancesco , non visto da Chiffi, ma sanzionato dal Var Di Bello.

Dura un tempo la resistenza del Sassuolo, che conferma il suo bel momento di forma, la Juve, nel primo tempo, ricorre ad un turnover ragionato, ma appare troppo leziosa e narcisista, si sa parlare di riserve nella Juve è un eufemismo, giocano Dybala, Benatia, Emre Chan, Cancelo gioca a destra, ma insomma tutto fuorché riserve , e i primi 45 minuti la Juve attacca ma il risultato non si sblocca e Consigli fa la sua parte solo per un goffo tentativo di autorete dell’ex Lirola, per il resto solo normale amministrazione.

Poi nel secondo tempo avviene quello che tutti si aspettano, si sblocca il fenomeno, nella maniera più banale, un tap-inn facile facile, al minuto 5 del secondo tempo, dopo una sfortuna deviazione di Ferrari che colpisce il palo, e ribadito in rete con un tocco a porta vuota.

Fatto il difficile, poi la Juve, compie i soliti cambi che fanno la differenza:entra Douglas Costa e riesce a capitalizzare alla meglio una ripartenza susseguente ad un calcio d’angolo calciato dal Sassuolo, rapida ripartenza, palla a Emre Chan che premia la volata di Ronaldo sulla corsa e di sinistro fa secco senza speranze Consigli, minuto 20.

Colpo del Ko? Sembrerebbe di sì, ma così non è, perché comunque la Juventus ricomincia a specchiarsi in se stessa, cosa che come al solito fa infuriare Allegri, e finisce che nel finale Babacar accorcia le distante di testa proprio al 90’, e Douglas Costa fa una pazzia: litiga di brutto con Difrancesco, ha una reazione con una gomitata e non contento compie un faccia a faccia e gli sputa.
Gesto vergognoso, Chiffi non interviene, ma un minuto,dopo,viene richiamato dal Var e lo espelle, auspichiamo una punizione esemplare per il brasiliano che ha veramente fatto un gesto squallido, anche perché se l’espulsione chiesta dal Var sarà relativa alla gomitata, poi dovrà fare i conti anche con la prova tv, si profila una lunga squalifica.

Alla fine, in ogni caso, la Juve vince, non stravince, lo fa di misura come le precedenti partite, subisce il gol ormai canonico, ma veramente non si capisce come non possa star vincere lo scudetto.
Rimango dell’idea che l’anti Juve è una metafora giornalistica, e che Allegri vincerà lo scudetto alla fine dell’andata.
Curiosità valida solo per la statistica, Ronaldo segna il suo primo gol italiano al suo 28’ tiro, era successo anche anno scorso.

.