TRE PUNTI ANCHE AD EMPOLI. MA LA LAZIO SI DEVE SVEGLIARE

DI SONIA CAVICCHIA

Servivano tre punti per risalire la classifica e tre punti sono arrivati, grazie ad un gol nei primi minuti della ripresa di Parolo. Anche oggi però,  al Castellani di Empoli, a parte un paio di parate di Strakosha, una salva risultato nell’ultima azione della partita, e l’ottima prova del pendolo Lucas Leiva, per i biancocelesti di buono c’è solo la vittoria. E fa sorridere che l’attacco più prolifico del campionato lo scorso anno, finora abbia segnato IN TUTTO  tre reti in quattro partite.

Questo passa il convento: Immobile e Milinkovic  Savic? Missing. Brillantezza? Scomparsa. Inzaghi, insomma,  dovrà lavorare ancora molto per ritrovare la bella squadra dello scorso anno. Primo tempo stanco, secondo tempo con l’Empoli che fa la partita dopo aver subito il gol. Ma anche i toscani devono trovare la condizione e ai biancocelesti va bene cosi. Certo, per la Lazio giovedi inizia l’Europa league, e meno male che la prima partita è contro l’Apollon. Vincere contro i ciprioti è d’obbligo. Se si vuole passare il turno infatti,  la corsa la si deve fare contro Eintrach e Marsiglia. la Lazio delle prime quattro giornate farebbe fatica a qualificarsi. Speriamo solo di sbagliarci.