SERIE A: JUVENTUS-BOLOGNA 2-0, BIANCONERI A PUNTEGGIO PIENO

 Di VANNI PUZZOLO

,
Dybala e Matuidi stendono gli emiliani dopo soli 16 minuti, poi solo un buon allenamento per il big-Macht di sabato con il Napoli che rimane a -3.
Prosegue inarrestabile la marcia della Juve che superando il Bologna allo Stadium centra la sesta vittoria consecutiva in altrettante partite.

Allegri mette in atto un grande turnover, mettendo in campo chi gioca meno o chi addirittura non aveva ancora giocato come Perin, Barzagli e Benatia, ma la qualità del prodotto rimane eccellente.

Dybala sblocca la gara e trova il primo gol stagionale al minuto 11: una carambola sulla sua schiena favorisce Ronaldo che tira, respinge Skorupski, ma la palla rimane nella disponibilità del giocatore argentino che con il suo piede preferito mette in rete.

Passano 5 minuti e la Juve porta il colpo del ko: minuto 16, Quadrado trova un lancio perfetto per Cancelo, questa sera schierato a sinistra, stop e lancio per Ronaldo che non si fa pregare e calcia così come viene, il tiro non risulta gran che’ ma la palla attraversa la porta e va a finire sui piedi di Matuidi che arriva da dietro e con un piattone infila sotto la traversa.

2-0, gioco, partita e incontro.

La ripresa è solo un lungo surplace bianconero che concede poco o niente alla squadra di Inzaghi, che si difende per limitare il passivo e prova raramente a contro attaccare, tant’è che l’esordiente Perin deve solo parare un tiro su una punizione di Nagy, per il resto grandi belle giocate, qualche leziosismo che ha comunque dilettato il pubblico e grande dimostrazione oltre che di forza, di serietà, umiltà e anche tanta consapevolezza della propria forza.

Insomma una squadra che ha pochi difetti e tanti, tantissimi pregi, una serata ideale per preparare la partita con il Napoli che comunque arriverà a Torino, solo, con un lusinghiero,-3.

La partita, cadendo molto presto non sarà ovviamente decisiva, ma certo che se sabato sera finisse a +6 sarebbe molto complicato per il Napoli rimontare.