AUSTRIA 1938, L’ANSCHLUSS NAZISTA, VITTIME O CARNEFICI?

DI GIOVANNI PUNZO

L’Austria dei rinnovati nazionalismi con venature neonaziste, 80 anni dopo l’annessione alla Germania di Hitler. Vittime o carnefici?
-Dai disordini al regime autoritario e quel traffico d’armi con Mussolini.
-L’assassinio di Dollfuss e il ‘protettorato’ italiano.
-Anschluss, marzo 1938, ”invasione” applaudita.
-Waldheim e Schüssel, peccati allo scoperto-
-«Lebenslüge» (bugia esistenziale), come è chiamata da molti austriaci: vittime sì, ma non troppo.

Sconfitta mondiale e fine dell’impero.  Austria 1938, l’Anschluss nazista, vittime o carnefici? Dopo il 1918 l’Austria aveva scoperto di essere un piccolo paese incuneato tra le Alpi in preda a difficoltà politiche, economiche e sociali… CONTINUA SU REMOCONTRO:

Austria 1938, l’Anschluss nazista, vittime o carnefici?