ROMA E MILANO IN PIAZZA. EPPURE IL VENTO SOFFIA ANCORA

DI MARCO FURFARO

È una domenica importante, per chi non vuole arrendersi. Due diverse piazze, oggi, si ritrovano e si riempiono. A Roma e a Milano. Due piazze che devono parlarsi, interagire, riunirsi in un movimento per una nuova Italia in un’Europa diversa. Due piazze più vicine di quanto si pensi, più lontane per i loro dirigenti, forse, non certo per le persone che oggi le riempiranno. Purtroppo, c’è una distanza enorme oggi tra chi nella società si oppone a questo governo e chi dovrebbe rappresentarla politicamente nelle istituzioni. La sinistra dei partiti è in crisi totale. Per questo servono ponti, nuove idee, nuove persone. Per dire, insieme, no alle follie ignoranti e razziste di questo governo. Per ribadire che la nostra politica non è la difesa di un mercato, ma della povera gente. Per costruire un racconto che associ alla parola sinistra non più l’establishment, le élite, lo spread, ma riscatto, emancipazione, opportunità, diritti e dignità. Perché c’è tanta, tantissima gente che non vuole arrendersi alle vili politiche salviniane del terrore o alla demagogia vuota dei cinque stelle.

Adelante, compagni. E tutti insieme.
Il vento soffia ancora.