IL GOVERNO STA PRENDENDO PER IL CULO GLI ITALIANI?

DI MASSIMO RIBAUDO

Quello che sta avvenendo, per ora, dimostra senza ombra di dubbio una cosa: contro la destra reazionaria e assolutista, una sinistra democratica, costituzionale e progressista NON HA LA MINIMA POSSIBILITA’ di vincere.

Salvini si è presentato alle elezioni, ed è stato avvantaggiato dal sistema elettorato CHE HA VOTATO, grazie alla sua alleanza con Berlusconi. Con i voti per questa alleanza Lega e Forza Italia governano in molte Regioni.

Ora, facciamo molta attenzione. Forza Italia garantisce molti voti al Partito Popolare europeo e, proprio per essi, sono stati eletti il Presidente della Commissione Juncker, e il presidente del Parlamento europeo Tajani.

Il governo italiano ora è composto da M5s e Lega e sta procedendo a un duro scontro con le istituzioni europee, destinato a inasprirsi sempre più, viste le reazioni dei mercati finanziari internazionali.

Salvini ha detto: “Chiederemo i danni a Juncker”.

Ora io voglio che dal votante Pd fino al più marxista dei marxisti mi si dica se ammetterebbero un comportamento del genere da parte dei loro rappresentanti e dei loro leader.

(Per inciso. C’è anche la probabilità che quello di Salvini e di Maio sia un vile bluff per mantenere lo status quo prendendo per il culo il popolo che dicono di voler difendere).

A destra stanno tutti zitti. Accettano tutto. E votano tutto.

E’ questa la differenza. E se non la si capisce, si è destinati a perdere, contro i reazionari e i favorevoli alle dittature, per l’eternità.