COSA SA SIBILIA SU MIMMO LUCANO?

DI NICOLA FRATOIANNI

Profondo sdegno per le parole di Carlo Sibilia del M5S su Mimmo Lucano.
Per giustificare la loro crociata anti-poveri e scavalcare a destra Salvini, il M5S utilizza la clava dell’azione della magistratura contro un sindaco che è stato prima lasciato solo dal precedente governo e poi criminalizzato dall’attuale.
Lucano ha disobbedito, non si è arricchito.
Per altro, Sibilia fa riferimento a sue dichiarazioni dell’agosto scorso su Riace che “ora sono più comprensibili” (citazione sua). Vuol dire che sapeva qualcosa?
Quanto è infimo chi non dice una parola sulle sentenze contro il partner di governo, perché potente, e poi utilizza la magistratura contro un sindaco solo di un paese piccolo?
Vergognatevi.