MALTEMPO AL SUD. A LAMEZIA MORTI MAMMA E FIGLIO, DISPERSO ALTRO BIMBO

DI PATRIZIA LASSANDRO

La Calabria e tutto il sud Italia, colpiti da violenti nubifragi mostrano la fragilità del territorio.
In particolare, a Lamezia Terme, una donna di 30 anni e il suo bimbo di 7 sono morti, travolti dall’acqua. Disperso il secondo figlio di 2 anni che era con loro. Sono stati travolti mentre erano in auto nei pressi di San Pietro Lametino e cercavano di ritornare a casa a Gizzeria, ai confini tra le province di Catanzaro e Cosenza. La donna ha chiesto aiuto telefonicamente al marito, poi la linea è caduta e della donna e dei suoi piccoli si sono perse le tracce.
L’auto è stata ritrovata questa mattina vuota, con le 4 frecce d’emergenza accese. I corpi sono stati ritrovati dopo diverse ore in un torrente. Le ricerche proseguono per ritrovare l’altro bimbo.
Mario Oliverio, presidente della Regione , chiede la stato di emergenza in quanto la Calabria è stata la più colpita dalla forte ondata di maltempo. Diverse famiglie sono state evacuate, molte persone sono state messe in salvo in gommone e si sono registrati forti disagi per chi viaggia in auto, treno e aereo. La Protezione civile ha rilevato che su alcune zone della regione, soprattutto nella provincia di Catanzaro, sono caduti 300 millilitri d’acqua e 370 nell’arco delle 24 ore. Centinaia le richieste di soccorso ai vigili del fuoco, che hanno messo in campo 200 persone richiamando in servizio anche chi era di riposo. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha dichiarato : ” Seguo con apprensione l’evolversi degli eventi in Calabria. Sono in contatto costante con il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, che si sta recando sul posto”.
L’ondata di piogge violente era stata annunciata nei giorni scorsi, tanto che tra Catanzaro e Crotone era stata disposta la chiusura delle scuole. Il picco dell’emergenza sembra essere proprio nella zona di Lamezia Terme, dove è anche crollato il ponte delle Grazie, sulla strada provinciale 19, nel comune di Curinga. Sono 16 le persone salvate nella notte da una squadra dei Vigili del fuoco sulla statale 18. Due operai che erano rimasti bloccati in un capannone nella zona industriale e sono stati miracolosamente tratti in salvo.
Sempre per il maltempo è stato cancellato il volo Lamezia Terme-Linate; la circolazione aerea è ripresa intorno alle 6,30. Disagi si registrano anche per i treni a causa dell’allagamento diffuso delle rotaie. Anche a Catania scuole chiuse e allerta gialla dopo il violento nubifragio che si è abbattuto sulla città. Disagi in Puglia, a Bari, per una bomba d’acqua. A Gioia del Colle i vigili del fuoco hanno soccorso una mamma rimasta con i suoi due bambini bloccata nell’auto in panne. Sempre in Puglia, Santeramo in Colle un fulmine ha colpito diverse balle di fieno in campagna, causando un incendio per il quale è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.