FOGGIA: MIGRANTI IN RIVOLTA CONTRO LA POLIZIA. GAMBIANO TENTA DI SPERONARE VOLANTE DELLA POLIZIA

DI PATRIZIA ING. LASSANDRO

A Foggia, alcuni stranieri che risiedono all’interno del Cara, ossia il Centro richiedenti asilo politico di Borgo Mezzanone nel Foggiano, hanno aggredito due poliziotti in servizio presso il distaccamento di Cerignola. L’aggressione si è scatenata durante un regolare sevizio anticaporalato. I poliziotti hanno intimato l’alt ad un’auto che procedeva a forte velocità ma il conducente invece di fermarsi ha provato ad investire uno dei due agenti. La volante ha prontamente inseguito l’autovettura ma il migrante alla guida, ha violentemente speronato l’auto della polizia. La fuga del cittadino gambiano è finita vicino a Cara, dove i due agenti sono stati oggetto di un’aggressione da parte di più di una cinquantina di cittadini extracomunitari. Gli agenti sono stati accerchiati e colpiti violentemente con calci, pugni e oggetti contundenti. Peppino Vigilante, segretario provinciale del Sap, ha dichiarato: “solo grazie al tempestivo intervento delle altre volanti si è evitato il peggio. Uno ha riportato la frattura del setto nasale, all’altro lo hanno colpito in testa con una bottiglia”.
Il cittadino gambiano, Omar Jallow di appena 26 anni , con precedenti penali, è stato arrestato. I due poliziotti hanno riportato ferite giudicate guaribili rispettivamente in 15 e 30 giorni.
Una storia triste, generata in un contesto difficile.