51 ANNI FA IN BOLIVIA LA DITTATURA FASCISTA E GLI USA ASSASSINAVANO ERNESTO CHE GUEVARA

DI GIORGIO CREMASCHI

Oggi in Brasile il fascista Bolsonaro sostenuto da Trump, rivendica l’eredità di tutte le dittature reazionarie di quel continente, da quella boliviana che nel 1967 che uccise il Che, a quella di Pinochet che assassinò Allende, ai generali omicidi di Argentina e Brasile.
La caratteristica comune di tutte quelle dittature è di unire il più brutale fascismo a livello politico con il più feroce liberismo a favore dei ricchi a livello economico, squadroni della morte e multinazionali USA.
Bolsonaro è un fascioliberista come tutti gli assassini che lo hanno preceduto; e il miglior modo che noi oggi abbiamo di ricordare il Che è quello di stare con chi lotta contro di lui in America Latina e di lottare contro il suo squallido fan italiano Matteo Salvini.
La storia ritorna sempre finché i suoi mostri non sono definitivamente distrutti.