CONDONO A ISCHIA, LO AVEVA PROMESSO SALVINI IN CAMPAGNA ELETTORALE ED I CINQUE STELLE LO METTONO NEL DECRETO GENOVA

DI GIORGIO CREMASCHI

CONDONO A ISCHIA, LO AVEVA PROMESSO SALVINI IN CAMPAGNA ELETTORALE ED I CINQUE STELLE LO METTONO COL CUORE NEL DECRETO GENOVA.
Il decreto Genova si sta rivelando una fogna maleodorante, sara fatto col cuore ma puzza di marcio. A parte che mancavano i soldi, che mancava il commissario, che rischiava di mancare perfino il ponte, ora, mentre si cerca di risolvere questi problemucci, manine furbe si danno da fare per altro. Cantone ha lamentato che i poteri assoluti concessi al commissario con ampie deroghe alle regole sugli appalti possano favorire aziende mafiose. Quando mai, ha risposto Salvini, basta con la burocrazia, bisogna fare il ponte. Lo stesso modo di pensare e di agire alla base del ponte crollato. Il quale Salvini in campagna elettorale era andato ad Ischia a promettere il condono per le case abusive e ora, guarda caso, il decreto Genova sana le case abusive di quell’isola. Ma il decreto non avrebbe dovuto dare casa agli sfollati di Genova? Si comincia da Ischia. Così facevano i peggiori democristiani, ma Toninelli ci aggiunge il cuore. Il colore della vergogna oramai è misto, gialloverde.

Risultati immagini per CONDONO A ISCHIA,