KHASHOGGI, I RETROSCENA STRATEGICI DIETRO IL DELITTO DI STATO

DI PIERO ORTECA

Così cambiano gli equilibri dopo la sparizione di Khashoggi.
-La Turchia “oltraggiata” si riavvicina a Trump.
-Le insinuazioni di Bolton che vede il suo cattivo prediletto Iran sfumare rispetto alla follia degli amici sauditi.
-Gli israeliani che come sempre parlano di “complotto contro” per loro vantaggio.
-Chi, in casa Saudita, non ama affatto il tiranno ereditario.

Così cambiano gli equilibri dopo la sparizione di Khashoggi.  Khashoggi, retroscena strategici. Questa volta il flipper della politica mediorientale, che spara palline in tutte le direzioni, ha fatto tilt. Qualcuno ha esagerato, sradicandolo letteralmente dai supporti, e mandando in corto circuito l’intera sala-giochi … CONTINUA SU REMOCONTRO:

Khashoggi, i retroscena strategici dietro il delitto di Stato