LA ‘DICHIARAZIONE INTEGRATIVA SPECIALE’ È UNA VOLUNTARY DISCLOSURE

DI STEFANO FASSINA

Sul fisco, Di Maio deve dire la verità non tentare di raggirare i suoi elettori. Abbiamo contrastato le voluntary disclosure del Governo Renzi. Ma negli annunci del Disegno di Legge di Bilancio c’è di peggio: la ‘dichiarazione integrativa speciale’ è una voluntary disclosure interna, per somme mai dichiarate fino a 100.000 euro. Ma, a differenza di quelle del Governo Renzi, viene scontato in modo molto consistente anche il debito fiscale, non soltanto le sanzioni e gli interessi. Inoltre, vedremo nel testo della norma se, come era per le voluntary disclosure realizzate negli scorsi anni, è prevista almeno l’indicazione dell’origine dei proventi occultati. È un provvedimento grave. Nulla a che fare con evasione di sopravvivenza dato il tetto previsto.