OTTIMO L’AUMENTO ALLE PENSIONI BASSE E D’INVALIDITA’

DI ROBERTO SCHENA MICHELE

Una delle cose più belle del Def è l’istituzione della pensione minima, sia sociale, sia d’ivalidità, a 780 euro PER TUTTI, la cifra minima per sopravvivere, secondo l’Istat. E’ più che un raddoppio. I meno felici di una vita e i meno garantiti respirano. Penso a mia mamma, che dopo una vita di lavoro spesso senza contributi, riceveva ogni due mesi 780 euro, senza di me sarebbe morta 20 anni prima.
E’ per questo che vedete la sinistra così incazzata, doveva pensarci lei, ma non ha avuto il coraggio di disubbidire a Bruxelles. Che cosa gliene fotte all’Ue dei poveri. Parafrasando don Abbondio si potrebbe dire: uno le palle se non le ha non se le può mettere. Quelli del governo le hanno di nascita.
Natualmente i pensionati benestanti e i garantisti stanno già urlando al disastro economico, i soldi vanno dati solo a banche e industrie, a chi è già ricco e “sa come farli fruttare”. Uno spettacolo indecente.