GRANDE CON LE PICCOLE. UNA LAZIO CINICA ESPUGNA PARMA 2-O

DI SONIA CAVICCHIA

Il bel gioco dello scorso anno si deve ancora vedere. Ma la Lazio di questa stagione è indubbiamente  molto concreta, soprattutto con le piccole. E cosi’ a Parma, in una partita dominata e con almeno cinque palle gol sprecate, i biancocelesti vincono 2-0 grazie ad un finale arrembante. Segnano Immobile, su rigore al 37 esimo del secondo tempo, rigore sacrosanto con Berisha abbattuto in area, e Correa, che realizza  a tempo scaduto su assit di ‘Ciruzzo’.  Il Parma ha provato a farsi pericoloso sopratutto nel primo tempo, mostrando di essere una squadra capace di impensierire chiunque, ma quando la Lazio za messo la quinta, c’è stato poco da fare.

Chiaro che adesso la Lazio , terza a 18 punti in attesa del derby della madonnina, puo’ davvero pensare in grande ma non deve perdere quell’umiltà ritrovata in queste ultime settimane, che le ha consentito di lasciare alle spalle la Roma e battere prima la Fiorentina e poi il Parma. Se poi ritrovasse Luis Alberto e MilinkovicSavic, allora le cose si rimetterebbero davvero a posto. Le prime risposte ai biancocelesti le darà il match clou di Europa League contro il Marsiglia. Se riuscisse a battere fuori casa i finalisti dello scorso anno, forse per gli uomini di Inzaghi la stagione cambierebbe. Da quella anonima delle prime giornate, a protagonista su due fronti. Come al solito il mister biancoceleste, dovrà lavorare sulla testa dei suoi. Che poi è  il vero problema,  in questi ultimi anni,  per Immobile e c.