AI BAMBINI SERVONO ESEMPI PER GUARDARE LE DONNE CON OCCHI DIVERSI

DI CLAUDIA SABA

Il rispetto per le donne inizia dagli occhi.
Da come le guardi, da quanto insistentemente le guardi.
Se lo fai come avessero un cartellone pubblicitario sulla fronte con la scritta:”sono disponibile per te”, è un tuo problema che nella testa hai solo un messaggio che scatta dall’organo di fondo e ti dice:
”Questa ci sta. Ci provo”
A volte lo fanno senza preoccuparsi minimamente della donna che hanno a fianco, magari la mamma dei loro figli.
È accaduto proprio ieri sera durante uno spettacolo al circo.
Lo sguardo dell’uomo seduto vicino a me si è voltato verso una ragazza salita sulle scale. L’ha scrutata con gli occhi da cinghiale arrapato e le ha detto:”con questa andrebbe bene anche una sveltina”.
Una donna seduta vicino a lui aveva un bambino seduto sulle gambe. Avrà avuto sette anni.
Mi sono voltata e ho visto un ghigno animale sulla bocca dell’uomo.
Poi ho guardato la donna a fianco a lui.
Cercava di guardare da un’altra parte cercando di nascondersi. Si vergognava per lui.
Mi sono vergognata io, per lei e per quella ragazza sulle scale diventata “oggetto”.
Perché noi donne per certi uomini, siamo cose, oggetti e non persone.
Facciamo così tanto per dare voce ai diritti delle donne: alla libertà, al rispetto della persona prima che del genere.
Ci diamo tanto da fare affinché gli uomini comprendano che uomo e donna fanno parte dello stesso universo, che sono il bianco e il nero, due parti di una stessa medaglia perfetta e unica nella sua diversità.
Complimenti a questi uomini che non si fanno scrupoli neanche davanti al proprio figlio. Un figlio che imparerà da lui il disprezzo verso le donne.
A giudicarle a priori, degne solo di una “sveltina” e via.
Mi sono voltata verso l’uomo e non ho potuto trattenermi.
“Complimenti!” gli ho detto.
Mi ha guardato ma non so se abbia capito granché. La donna seduta accanto a lui però, ha capito. Ha preso suo figlio, si è alzata e lo ha portato via.
Mi auguro abbia compreso.
Sopratutto che non è lei a doversi vergognare e che suo figlio potrà crescere senza pregiudizi verso le donne solo se lei avrà la forza di ribellarsi.
Ai bambini servono esempi per guardare le donne con occhi diversi. Per crescere sani e diventare uomini che con un solo sguardo accolgano le donne, senza giudicarle mai.