FESTA CON SPRECO AL SUPERMARKET. FEDEZ INSULTATO LASCIA INSTAGRAM PER UN’ORA

DI GIACOMO MEINGATI
Ancora una volta basta un telefonino a Fedez e sua moglie Chiara per creare un aspro dibattito pubblico a partire da un loro fatto privato. Chiara e sua madre avevano organizzato una festa in un supermercato Carrefour, in cui gli invitati hanno iniziato a tirarsi diversi generi alimentari. 
Una cosa innocente, innocua, fatta per divertirsi, che però ha suscitato l’indignazione di tante persone. Comprensibile, se si pensa che magari sono le stesse che in quel supermercato ci entrano con liste della spesa compilate stando attenti a ogni centesimo, che fa la differenza tra arrivare a fine mese o no. Uno spaccato, una foto, un’immagine che ci parla di un mondo fatto di disparità, diseguaglianze, in cui convivono ragazzi a cui basta postare una foto su Instagram per guadagnare quanto una famiglia normale riesce a fare in un anno. 
Fedez, che scemo non è e nemmeno insensibile a certe dinamiche, si era assentato già durante la festa per chiedere scusa e spiegare che con quell’evento non si voleva ostentare opulenza ma solo divertirsi. 
«Mi sono defilato – ha detto – dalla festa per dirvi una cosa, ho letto su Twitter che molti si sono lamentati pensando che stiamo sprecando del cibo. Per tutti quelli che si sono sentiti indignati sappiate che la spesa e il cibo verranno donati ai più bisognosi. L’unica storia di spreco che avete visto è la mia e me ne assumo le responsabilità. Ho lanciato una foglia di lattuga, sono stato preso dall’euforia della festa e chiedo umilmente scusa per questo. Probabilmente chiunque si fosse trovato nella mia situazione avrebbe toccato tutto, ma chiedo scusa perché mi rendo conto di avere un’esposizione e capisco l’influenza che abbiamo sulle persone. Non è una festa per esprimere opulenza ma è una cosa simpatica che hanno voluto fare per me, spero che capiate. In più occasioni abbiamo dimostrato di tenerci e di avere un occhio di riguardo per chi non ha avuto la stessa fortuna». Il profilo Instagram di Fedez è stato talmente invaso dagli insulti che il cantante milanese ha dovuto chiuderlo temporaneamente per circa un’ora. 
Alla sua ammissione di responsabilità è poi seguita una dichiarazione in cui Fedez è apparso contrariato e innervosito dalla vicenda: «So che tutte le testate diranno che abbiamo sprecato in barba alla fame nel mondo. Mi sta sul c***o passare per quello che non siamo. È incredibile che mi debba giustificare come se avessi ucciso una persona, indignatevi anche quando guardate Masterchef perché tante materie prime vengono sprecate. Tutti gli indignati possono andare a dormire sereni, grazie mille a tutti per la morale». Già qualche giorno fa Fedez aveva rilevato l’importanza di fare maggiore attenzione nell’uso dei social, dicendosi conscio della delicatezza di usare con leggerezza un mezzo così potente: «Noi siamo figli della nostra generazione – aveva spiegato –  e comunichiamo in un certo tipo di modo ma a volte è meglio tenersi le cose per sé quindi ovviamente è anche un po’ colpa nostra ed è giusto ammetterlo». 
In seguito è uscita anche una nota dell’azienda, in replica alle critiche sui social: «Come già fatto in altre occasioni, Carrefour Italia, a seguito della richiesta, ha concesso in affitto il market di CityLife a Milano per un evento privato, a fronte del quale ha ricevuto un compenso a copertura sia dell’utilizzo degli spazi del punto vendita, che dell’acquisto delle merci consumate e toccate al suo interno. Pertanto, Carrefour rassicura i propri clienti che tutte le merci rese disponibili agli invitati non sono state rimesse in commercio. L’azienda rigetta con forza le accuse mossegli riguardo a possibili sprechi e ricorda, invece, il proprio impegno pluriennale in attività di educazione al consumo responsabile e di supporto ai più bisognosi».