DICI FASCISTA A QUALCUNO? CONDANNATO. FAI IL FASCISTA? IMPUNITO

 

DI RAFFAELE VESCERA

Incredibile a Taranto, in un’Italia in cui fascisti e nazisti manifestano apertamente la loro ripugnante ideologia e scorrazzano impuniti per compiere raid razzisti, senza che alcuno di loro venga processato per reato di apologia del fascismo, una sindacalista di base tarantina, Margherita Calderazzi, in lotta per il lavoro ai disoccupati, viene condannata a un mese di prigione, da scontarsi integralmente senza condizionale e senza affidamento ai servizi sociali, per aver dato del fascista a un vigile urbano. Le sentenze non si discutono, vero, ma alcune di queste sono inquietanti in un paese dove pluripregiudicati come il boss leghista Bossi, più volte condannato a vari anni di galera, non ha mai scontato un solo giorno di carcere, come lo stesso ministro degli interni Salvini, pur condannato a un mese per oltraggio a quelle forze di polizia che ora comanda. Che volete, è l’Italia delle disuguaglianze e delle ingiustizie.

Da me conosciuta molti anni fa, ricordo Margherita come una donna di pacifico carattere intellettualmente e politicamente impegnata a favore dei più deboli, disoccupati e operai, in prima linea contro le devastazioni ambientali dell’Ilva. Non conosco le carte processuali, e i giudici avranno avuto le loro ragioni per emettere tale decisione, ma non posso non esprimere il mio stupore per tale trattamento diversificato: se dire fascista come dare del ladro a qualcuno è insultante, ove l’offeso non lo sia, non è forse molto più insultante che un ladro o un apologeta del fascismo, categorie ritenute entrambe perseguibili per legge, possano svolgere liberamente la propria attività, criminale l’uno nel campo patrimoniale e l’altro in quello politico? Il ladro paga con la galera, a meno che non sia un politico leghista o altro, l’apologeta fascista invece no. Stranezze di un paese antifascista per Costituzione.

Di seguito il link della notizia riportata dal Fatto quotidiano.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/10/28/taranto-oltraggio-vigile-urbano-sindacalista-cobas-agli-arresti-domiciliari-per-una-condanna-a-un-mese/4724464/