IL MINI CALIFFATO DELL’EUFRATE

DI GUIDO OLIMPIO

Lo Stato Islamico è chiuso in un angolo della Siria, nella valle dell’Eufrate, verso il confine con l’Iraq. Ma da questo angolo esce e colpisce con la tecnica che conosce meglio: infiltrazione, guerriglia, uso a proprio favore di condizioni meteo particolari. E’ grazie ad una duplice tempesta di sabbia che i jihadisti hanno colto di sorpresa e travolto le posizioni tenute dalla coalizione (mai davvero compatta) che mette insieme combattenti arabi e curdi, riuniti sotto la sigla SDF (Syrian Democratic Forces). Non solo. Bombardamenti da parte turchi contro i separatisti hanno indotto questi ultimi a rallentare il loro impegno.

A metà ottobre gli insorti islamisti hanno usato pick-up armati, veicoli parzialmente blindati, ordigni improvvisati, kamikaze, assalti di elementi votati al martirio e piccole formazioni che hanno dimostrato grande mobilità sotto il manto della tempesta. Per alcuni giorni l’Aviazione americana non ha potuto lanciare i consueti raid, fondamentali nelle attività di contrasto, e i seguaci del Califfo ne hanno approfittato infliggendo perdite piuttosto severe, con morti e prigionieri.

L’offensiva nella regione di al Hajin ha trasmesso una serie di messaggi: l’ISIS è in grado di rappresentare sempre una minaccia; il deserto offre buone possibilità per condurre incursioni anche a lungo raggio, magari grazie anche a depositi precostituiti; sul piano della propaganda la fazione trasmette l’idea di imbattibilità, infatti ha rilanciato immagini su immagini per documentare le sue vittorie. Ora ci si attende la risposta della coalizione a guida statunitense; gli strike dei cacciabombardieri hanno bloccato nuove iniziative dei militanti a sud di Deir Ezzor, mentre ad al Hajin sono stati segnalati spostamenti di reparti per tentare di dare la spallata decisiva allo Stato Islamico nel settore nordorientale siriano. Anche se ormai questa è stata annunciata troppe volte.

http://www.portaledifesa.it/index~phppag,3_id,2630.html?fbclid=IwAR2Wnk7j2rlvy5bVjDDs8bC-ABS6xGTrvJfozGHtYFDABmn-v9XmhrY5Ax0