CI LASCIA A 50 ANNI MAX CROCI, REGISTA DI COMMEDIE E SERIE TV

DI ELISABETTA VILLAGGIO

Aveva da poco compiuto 50 anni, lo scorso 11 ottobre, Max Croci ci ha lasciato dopo una lunga malattia. Nato a Busto Arsizio è stato un illustratore e art director per poi passare alla sceneggiatura e regia quando, nel 1995, gira il suo primo corto Queen be, ambientato negli anni Venti e, con il secondo, vince il Torino Film Festival. Continua a girare corti e ne realizza una ventina anche se comincia a lavorare a serie tv e serie web, documentari e sit-com tra le quali La strana coppia con Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu.  Nel 2015 realizza il suo primo lungometraggio Poli opposti, con Luca Argentero e Sarah Felderbaum, una commedia romantica, al quale seguiranno altri due film, Al posto tuo, 2016, sempre con Argentero e Ambra Angiolini, e La verità, vi spiego, sull’amore, 2017, un’altra commedia tratta dal libro omonimo e blog di Enrica Tesio, con Ambra Angiolini e Carolina Crescentini.

Amante del cinema e in particolare della commedia americana fin da piccolo si è cimentato nei vari settori di questo lavoro passando dalla televisione al cinema, dai documentari al web e alle regie di spettacoli teatrali.

Da tempo era malato di tumore anche se la malattia non gli ha impedito di continuare a lavorare. Ieri il decesso al Policlinico di Milano dove era ricoverato. La notizia l’ha data Sky con la quale aveva firmato diverse regie televisive. Domani si terranno i funerali nella sua città d’origine. Il Busto Arsizio Film Festival 2019 sarà dedicato a lui e in una serata le persone che hanno lavorato con lui lo ricorderanno.