VIENNA CAPITALE PER SPIE, METTERNICH E IL TRADITORE DA NASCONDERE

DI GIOVANNI PUNZO

Vienna capitale delle spie per letteratura e cinema sulla Guerra Fredda. Poi finì anche l’Unione sovietica.
L’attuale giovin cancelliere Kurz insegue il suo colonnello presunto traditore, ma tradire cosa?
Centenario italiano sul fronte austriaco, e oggi parliamo le spie di un secolo fa.
-La curiosa storia, ad esempio, del capo del controspionaggio austriaco da anni spia zarista, ‘suicidato’ di nascosto per la vergogna del tradimento è perché gay.

La superspie di Metternich.  Vienna capitale di spie, Almeno dai tempi del congresso di Vienna due secoli fa. l’Austria gode la discutibile fama di paese frequentato assiduamente da spie di ogni tipo. Quando governava ancora il principe di Metternich, il servizio informazioni austriaco era ritenuto uno dei migliori al mondo … CONTINUA SU REMOCONTRO:

Vienna capitale per spie, Metternich e il traditore da nascondere