SANZIONI ALL’IRAN: L’EUROPA SI PIEGA AGLI USA E AL SOLITO DOPPIO STANDARD

DI ALBERTO NEGRI

“Non vorrei che tra Europa e Usa sia in corso una sorta di teatrino”, mi dice il viceministro degli Esteri iraniano Abbas Araghchi. Gli europei fingono di resistere alle sanzioni imposte a Teheran e di difendere l’accordo sul nucleare del 2015 ma non fanno nulla di concreto. Il risultato potrebbe essere la prossima uscita dell’Iran dall’accordo sul nucleare. Gli Usa ieri hanno di nuovo minacciato banche e società europee che fanno affari con Teheran: verranno escluse dal mercato americano. Mai che queste sanzioni vengano applicate ad Arabia Saudita o Israele: il solito doppio standard che fa perdere all’Occidente ogni credibilità in Medio Oriente. Il resto, come le chiacchiere sul giornalismo di questi giorni, sono cortina fumogena sulla realtà.

P.S. L’Ansa chiude a Beirut e Teheran e chiudiamo gli occhi sul mondo

Discutendo del suo ultimo libro _ “Khomeini. Il rivoluzionario di Dio” (Castelvecchi) _ Alberto Zanconato, capo esteri dell’Ansa, per anni corrispondente in Iran e Libano, mi informa che l’agenzia nazionale ha chiuso le sedi storiche di Beirut e Teheran. Insomma altri occhi che si chiudono sul mondo a noi vicino. Ecco in concreto cos’è la crisi dell’informazione, non le chiacchiere che sento ogni giorno sull’argomento.