SULLA PAGINA FB DI SALVINI, SOLO INSULTI. MATTARELLA INTERVENGA

DI SILVESTRO MONTANARO

Sul sito del ministro degli interni, ieri, è apparsa la foto di tre studentesse, probabilmente minorenni, esposte al pubblico ludibrio per recare, nel corso di una manifestazione, un. cartello in cui a Salvini viene ricordato che a Piazzale Loreto c’è ancora posto. Un cartellone forse macabro, eccessivo, ma che non giustifica gli orrori contenuti nei commenti dei seguaci del leader della Lega. Orrori e insulti squallidi, nei confronti di tre ragazzine, rispetto ai quali ” papà ” Salvini non sente il bisogno di prendere le distanze. ”

Anche in viale Zara c’è posto per voi….. Visto che voglia di studiare non ne avete, magari siete più brave a fare altro”, scrive un fan del ministro degli interni. Viale Zara è luogo di prostituzione. Le ragazzine vengono invitate a far le prostitute…. Lo squallido commento riceve migliaia di like e centinaia di ulteriori commenti. Per la gran parte dello stesso tono. ”

Queste ragazze sanno solo “succhiare risorse, boldriniane”, scrive uno. Altri aggiungono inviti a presentarsi sulle strade delle moderne schiave delle loro città. Altri se la prendono con i genitori delle tre studentesse e in particolare con le madri, sempre con lo stesso tono sessista. Si chiedono ritorsioni, si invocano denunce e, perché no, rastrellamenti casa per casa. ” E’ ora di finirla con questi sinistroidi! “. Chiunque provi a ricordare che si tratta di ragazzine, quasi sicuramente minorenni, riceve la sua quota di insulti.

Questo schifo sulla bacheca di un rappresentante delle istituzioni. Di uno che, ad ogni occasione si dichiara papà e stringe tra le mani un rosario.

Credo sia ora che qualche magistrato faccia il suo dovere.

Il presidente Mattarella faccia sentire alta la sua voce a difesa del nostro vivere civile

 

“Papà” Salvini e le ragazzine