SILVIA ROMANO È SCOMPARSA

DI PAOLO VARESE

Silvia Romano. Per chi non la conoscesse si tratta di una volontaria che era andata in Kenia per portare quel famoso “aiuto a casa loro” tanto invocato. Silvia Romano è stata rapita. Non era in paesi arabi funestati da guerre es isis, e non era in posto dimenticati da Dio e dagli uomini, anzi, dagli uomini bianchi ed europei si. Silvia Romano sul suo diario scriveva dell’Africa, del suo amore per quei posti e quei popoli, e come darle torto? Luoghi magici e tragici dove la natura viene insultata dall’occidentalizzazione e dalla miseria importata assieme alle mode ed alle necessità, ai centri commerciali ed alla pelle pallida. Silvia Romano è stata rapita perchè ha cercato di realizzare il suo sogno realizzando i sogni dei bambini africani. Ed ora qualcuno dice che se l’è cercata, che doveva fare volontariato in Italia, che non aveva bisogno di andare in Africa, sottintendendo un impulso oltre la voglia di aiutare il prossimo. Mi spiace leggere certe esternazioni, perchè non si parla di invasati religiosi o di fanatismi oltre misura. Si parla di una ragazza che ha unito testa e cuore, andando dove c’è bisogno di aiuto. Non dite che se l’è cercata, apriamo il cuore per una volta, invece di far posto ai peggiori pensieri.