LE PAROLE AL VENTO DEL GIORNALISTA TURCO YAVUZ BAYDAR

DI ALBERTO NEGRI

A cena con Yavuz Baydar, giornalista turco in esilio in Europa, scopro che non ha ancora trovato un editore italiano per il suo libro sulla storia della Turchia, già in libreria in Germania. Singolare in un Paese che pubblica 40mila titoli l’anno, di cui molti assolutamente inutili, ancora più singolare perché reduce ieri a Roma da una manifestazione sulla libertà di stampa. Le parole qui non sono neppure di carta, ma al vento.

Salvini, Saviano, Israele e i venditori di tappeti

Tommasi e Clerici, due grandi cronisti del tennis, davanti a partire noiose non esitavano a dire: “Non siamo qui a vendere tappeti”. Eccoli qui i tappetini. Tra 15 giorni Salvini andrà in Israele, come fece anche Fini a suo tempo, e promette di raddoppiare la scorta a Saviano. Questi sono governi un po’ noiosi e inutili ma alla fine sono tutti dei bravi ragazzi.