PRIMO TRAILER PER IL RE LEONE. ANIMATO AL COMPUTER, È PIÙ VERO CHE MAI

DI DARIA FALCONI

Un grido di gioia squarcia il silenzio tiepido di quell’alba sudafricana. È una canzone che nel 1994 segna l’epoca della ripresa dell’impero Disney nel mondo nell’animazione “The circle of life”. È un grido in lingua zulu che sulle note magiche di una musica scritta da Elton John apre le danze di uno dei più importanti e acclamati successi che l’industria dei cartoni abbia mai prodotto.
25 anni dopo, in attesa di sapere il mese d’uscita nel 2019, arriva al cinema il remake in animazione computerizzata. Torna sul grande schermo Il Re Leone.
Jon Favreau, già attore e regista affermato, ha deciso di cimentarsi nel suo secondo film tratto dalle storie della Disney (è giù stato direttore de Il libro della giungla, 2016) riportando in vita i personaggi di Simba, Mufasa e Scar che mai come oggi sembrano così realistici e impressionanti sul grande schermo. Le innovazioni tecnologiche degli ultimi anni infatti hanno permesso sempre più di considerare gli animali anche se “feroci” come parti integranti della pellicola. Ma se nel caso del Libro questi convivevano sulla scena con degli attori veri in carne ed ossa, per questo progetto il lavoro si concentrerà esclusivamente su una resa grafica impeccabile. Nessun umano contemplato in scena e a dar voce ai personaggi saranno Donald Glover, Beyoncé e James Earl Jones.
Sembra incredibile pensare che i grandi classici Disney possano far parte anche della memoria di tutta quella generazione nata dopo il 2000. Eppure è così. Quel che però casa Disney ha compreso è che doveva cambiare, rivoluzionarsi e non solo proponendo nuovi film d’animazione, collaborando con la Pixar e ancora scardinando i suoi cliché indimenticabili; ma anche captando una leggera atmosfera di innovazione da non farsi scappare. E così, a partire dagli scorsi anni nei quali ha concesso la realizzazioni di numerosi live-action come Cinderella e Maleficent tutt’oggi continua sulla scia della riproposizione dei suoi successi. E in tal modo non solo si è assicurata un grande pubblico di nostalgici, ma anche di fare breccia nei cuori dei neo-arrivati.
Il trailer di The Lion King in pochi giorni ha già fatto il giro del mondo tra i più convinti e i meno ma senz’altro suscitando tanta curiosità e trepidante attesa.
La scelta non è parsa scontata dato che un cartone come è stato Il Re Leone è difficile da lasciare nel dimenticatoio. Dagli anni ’90 in poi infatti è rimasto nelle top 5 di moltissimi tra ragazzi e ragazze proprio per quella sua trama così unica e matura. Quella storia di crescita, maturazione e drammatica presa di coscienza del piccolo Simbra che lo renderà poi un leone adulto e consapevole ha appassionato grandi e piccini di ogni sesso e età. E oggi si aspetta emozionati che possa risultare ancora così attuale e commovente come fu allora.