MINNITI HA ALZATO LA PALLA. SALVINI L’HA SCHIACCIATA

DI CORRADO GIUSTINIANI

Non c’è niente da fare: il Partito democratico non sa più dire e fare una cosa di sinistra. Ecco cosa ha farfugliato a RaiNews 24, pochi minuti prima che la Camera desse la fiducia al Decreto Sicurezza, Paolo De Caro, che apprendo essere un europarlamentare del Pd: “Al di là del merito il problema non va risolto guidando le ruspe, ma facendo le cose, come ha fatto il ministro Minniti sulla migrazione, e il ministro Salvini gode grazie alla soluzione dei problemi fatta da noi”.

A parte la prosa improvvisata di questo super pagato europarlamentare, qui non c’è solo la confessione che Minniti ha alzato la palla a Salvini che poi ha schiacciato, ma di più: la certezza che il Partito democratico ha fatto bene in quell’occasione, dando motovedette alla Libia per riportare all’inferno chi ne fuggisse, e togliendo ai richiedenti asilo riusciti ad arrivare in Italia la possibilità di ricorrere in appello, qualora il primo giudizio della Commissione che analizza la loro domanda fosse stato negativo.

Se aggiungiamo che il Pd, il 23 dicembre dell’anno scorso, ha fatto mancare per merito di 29 senatori il numero legale sulla legge che dava la cittadinanza non a profughi appena sbarcati, ma a ragazzi italianissimi, nati da noi e con genitori già integrati (era richiesto che uno di loro avesse il permesso di soggiorno permanente), sorge spontanea una domanda: ma questa politica becera, almeno rende in termini di voti? A giudicare da quello che è accaduto il 4 marzo, si direbbe proprio di no.