NON E’ SICUREZZA E’ SOLO UNO SCHIFO

DI MARCO FURFARO

Cara di Isola Capo Rizzuto.
Italia 2018.

Una ragazza di 19 anni, incinta, con il suo compagno e la loro figlia di 5 mesi.
Erano lì, con un regolare permesso di soggiorno per motivi umanitari.

Peccato solo che, con l’entrata in vigore del Decreto Salvini – quello della tanta decantata “sicurezza” – siano stati buttati in mezzo ad una strada. Di notte, neanche fossero cenci vecchi di cui liberarsi a capodanno.

Una donna incinta, una neonata e suo padre.
Ultimi fra gli ultimi, trattati con violenza e con disprezzo.

Un nucleo familiare indifeso, che per la rabbiosa e xenofoba legge di questo governo diventano fantasmi sfocati e disperati, senza neanche più il diritto a esistere.
Quello stesso governo che fa crociate per il crocifisso ed il presepe in ogni luogo, per poi umiliare nei fatti quella cultura dell’accoglienza e del rispetto alla base del cristianesimo.

Madre, padre e bimba.
Presepe – questo sì, genuino e vero – demolito scientificamente dall’esecutivo e da quella politica che ha come unico vessillo la propaganda del terrore.

Non è sicurezza, questa. Non è umanità.
È solo uno schiaffo in faccia al Cristo che dicono tanto di amare.