UNA FIGURA DI MERDA EPOCALE

DI MICHELE MALAGUTI

 

Se questo è un Ministro degli Interni.

Dunque i fatti sono i seguenti:
Salvini pubblica un Tweet in cui comunica al mondo l’arresto di “15 mafiosi nigeriani”, con l’enfasi giusta per sottolineare la nazionalità dei fermati e alimentare la consueta e sistematica campagna di allarme sul fenomeno migratorio.
Alla Procura della Repubblica di Torino se ne accorgono e si mettono le mani nei capelli, – no dai non puo’ essere, ma chist ‘è propr scem – e viene immediatamente diffuso un comunicato per tirare le orecchie all’asino bulimico, spiegandogli che le indagini sono ancora in corso e le anticipazioni ne mettono a repentaglio l’esito, che non tutti i 15 arrestati sono “mafiosi”, che ci sono garanzie e limiti, che insomma il Ministro si contenga ed eviti di fare il fenomeno, perchè la magistratura sta lavorando e il rischio di mandare a puttane tutto è reale.
Una figura demmerda epocale, che in un qualunque paese normale e civile porterebbe con tutta probabilità alle dimissioni del responsabile di un ministero tanto importante.
Qui da noi invece funziona diversamente, siamo il paese dei “ganassa” ed è il Ministro a replicare al Procuratore, intimandogli nientepopodimeno di “andare in pensione” – immagino tra il giubilo dei decerebrati che applaudono a comando il “Capitano”.
Siamo nella cloaca fino al collo.