E’ DI NUOVO BOOM DI ASCOLTI PER L’AMICA GENIALE. IN ARRIVO IL SEQUEL

DI CHIARA FARIGU

Lila e Lenù hanno fatto incetta di ascoltatori anche nella seconda puntata superando abbondantemente i 7 milioni di telespettatori, pari ad uno share del 30.1%.

Vince e convince la serie tratta dal best seller di Elena Ferrante per la freschezza delle due protagoniste, rigorosamente non professioniste, e per le scene intriganti, ambientate in quel quartiere napoletano negli anni cinquanta, dove pregiudizi, ignoranza, violenza e voglia di riscatto da una vita grama sono all’ordine del giorno.

Un’amalgama dosata perfettamente che fa da sfondo alle vicende delle due amiche, che, terminate le scuola elementari, prendono due strade diverse. Lila, come imposto dalla famiglia smetterà di frequentare la scuola (ma non di studiare), Elena invece, grazie all’interessamento della maestra Oliviero, supererà brillantemente i tre anni di scuola media e potrà iscriversi al ginnasio.

L’amicizia tre le due adolescenti subisce numerosi alti e bassi, Lila è sempre un passo avanti a Elena persino sul latino e sembra avere le idee chiare anche su come fare i soldi. L’unica cosa che conta per avere la meglio su quel quartiere sopraffatto dalla violenza della famiglia Solara e dai loro intrighi ‘cravattari’.

Elena soffre, si sente inadeguata dinanzi a quell’amica così intelligente cosi brillante e geniale. Persino diventare donna, vedere quel corpo che fiorisce e attira gli sguardi maschili la rende sofferente taciturna brutta. Mentre lei, Lila, emana un fascino particolare, un fluido che seduce intriga coinvolge.

Due puntate due successi. E l’annuncio di Rai-Hbo della realizzazione del sequel basato su ‘Storia del nuovo cognome’, il secondo libro della quadrilogia della Ferrante. Per continuare a sognare con Lina e Lenù anche nella prossima stagione.

L'immagine può contenere: 4 persone, persone in piedi e primo piano