L’ULTIMA TELEFONATA DI GLORIA A SUA MAMMA, PRIMA DI MORIRE

DI CLAUDIA SABA

Difficile pensare agli ultimi momenti di Gloria prima di morire in quel rogo a Londra, nella Grenfell Tower, il 14 giugno del 2017.
Paura e speranza sono racchiuse lì, in quell’ultima telefonata alla mamma, poco prima della fine.
“Ora mi butto dalla finestra, ti giuro che il fuoco è qui, in soggiorno, è ovunque. Non può essere la fine, non può finire così”.
Progetti di vita rincorsi a lungo, bruciati tra le fiamme di un incendio ingiusto.
Chissà quante domande senza risposta si sarà posta in quei momenti Gloria, e quanti flash della sua vita le saranno passati accanto.
Il lavoro tanto atteso, l’amore, l’idea di una vita con il suo ragazzo.
Tutto svanito, consumato in un lampo tra il fumo acre e la cenere di quell’inferno.
Gloria Trevisan era insieme a Marco Gottardi, il suo fidanzato.
Aveva solo 26 anni e dalla vita si aspettava ben altro.
Invece in quel destino ingiusto, si è aggrappata al telefono e mentre tutto intorno a lei si appannava, ha chiamato la mamma.
“Voleva chiudere la conversazione e io le ho detto “No, non lo fare, passami Marco”, ma lui era al telefono con suo padre. Poi mi ha detto di nuovo che le spiaceva per noi e che doveva chiudere: perché non voleva che la sentissi urlare. Voleva solo svenire e non sentire più nulla. Ci ha detto di essere forti”.
La mamma racconta per la prima volta alle autorità di Londra, la telefonata di Gloria poco prima di morire.
E ci restituisce l’immagine di una Gloria che, nonostante il dramma, ha pensato prima al dolore di sua mamma, all’altro capo del telefono, senza la possibilità di fare nulla.
Quanto può essere tremendo per una mamma, restare inerte davanti alla disperazione di sua figlia!
Gloria voleva chiudere la conversazione per evitare che sentisse le sue urla, per non farla soffrire.
Ha pensato a lei prima ancora che a sè stessa.
Le parole di Emanuela Disaro, madre di Gloria, raccontano tutta la drammaticità di quei momenti.
Alle autorità di Londra che indagano sulla strage, ha raccontato di come Gloria abbia interrotto la conversazione, mentre le fiamme la raggiungevano.
Prima di chiudere “Gloria, terrorizzata, mi ha detto: “Voglio stare solo con Marco adesso” e attraversare insieme quell’ultima tempesta.
La signora Disaro non riesce ad accettare la tragedia, convinta che “ci sarebbe stato tutto il tempo di salvarsi”.
Ma il tempo di Gloria, non c’è più.
Ci sarà la verità che solo la giustizia potrà restituire a questa mamma.