INUTILE ANALIZZARE I TESTI DI SFERA: NON C’ENTRANO CON LE MORTI DEI RAGAZZI

DI MARIA PIA DE NOIA

Fare l’analisi logica e grammaticale dei testi di Sfera non aiuterà a capire perché 6 persone sono morte né a rendere loro giustizia. Per inciso quei 5 ragazzi amavano quel cantante. E delle vostre analisi intrise di perbenismo e moralismo ora non sanno che farsene. A loro piaceva. E questo bastava per andare a vedere una sua ospitata. E non è detto che non leggessero Pavese o non ascoltassero anche altra musica. Pure i loro genitori non sanno che farsene ora dei vostri consigli pedagogici e musicali, erano responsabili abbastanza per sapere quale svago autorizzare o quale musica far ascoltare ai loro figli.

Quei ragazzi non sono morti perché ascoltavano testi surreali o violenti o chissà cosa di strano ci trovate dentro. Né perché “Chi cazzo è Sfera? O mio dio pure i denti tinti signora mia”.

C’è qualcuno che sembrerebbe aver venduto più biglietti del dovuto, qualcun altro che dovrebbe aver autorizzato la vendita, qualcun altro che ha considerato a norma una uscita di sicurezza discutibile, qualcuno altro che avrebbe spruzzato spray urticante in luogo chiuso e affollato. E chissà quanto è lunga ancora la catena di responsabilità. Di certo la causa della morte non è nei testi di una canzone né nei gusti musicali di quei 5 ragazzi né nel look di un artista.

E per dirla tutta trovo facciano più male ai ragazzi le analisi di un Magdi Allam razzista e omofobico rispetto a uno Sfera qualunque (che i più fino a ieri ignoravano) fosse pure il cantantucolo peggiore del mondo.