OGGI SCIOPERO PER IL CLIMA. LO DICE GRETA THUNBERG, 15 ANNI E IDEE CHIARE

DI RENATA BUONAIUTO

Greta Thunberg, con le sue treccine bionde, la sua parlata pacata e dolce sta conquistando il mondo e non solo quello del web.
Dal mese di Agosto, ogni venerdì mattina, “marina” la scuola per recarsi all’esterno del Parlamento Svedese con un cartello in mano. “Sciopero scolastico per il clima”. E sì perché Greta, a soli 15 anni ha capito che il mondo che le stiamo per “affidare”, non è proprio in buone condizioni e questa cosa l’ha fatta molto arrabbiare.
Sembrava una singolare e forse sterile iniziativa, ma non è stato così. In breve tempo la ragazza, ha coinvolto decine di persone, studenti come lei ma anche professori, genitori. La sua protesta anche grazie alla rete ha ottenuto l’attenzione che meritava e dopo un’intervista rilasciata al “Guardian”, mezzo mondo ha iniziato a testimoniare e sostenere la sua “garbata” lotta.
Da settimane distribuisce dei volantini con su scritto: “Lo sto facendo perché nessun altro sta facendo nulla. È mia responsabilità morale fare ciò che posso. Voglio che i politici diano priorità alla questione climatica, che si concentrino sul clima per trattarlo come una vera crisi”.
Sembra che la determinazione e la consapevolezza con cui sta affrontando questo tema stia dando i suoi primi frutti. E’ volata fino in Polonia a Katovice, dove si è tenuta la conferenza mondiale sul clima e dove la sua presenza è stata apprezzata e notata da tutti.
E proprio dalla Svezia arriva la prima risposta positiva, è stata infatti promulgata la legge climatica più ambiziosa, che prevede l’eliminazione di emissioni di carbonio entro il 2045, ma sia chiaro: alla giovane ed intraprendente quindicenne, questa notizia non è bastata, intende andare avanti e dai suoi innumerevoli profili continua ad esortare il “mondo” a prender parte alle sue iniziative.
Chiunque tu sia, dovunque tu sia, abbiamo bisogno di te, ora: Lancio uno sciopero internazionale per il clima venerdì 14 dicembre. Per favore sciopera con noi. Protesta fuori dal tuo Parlamento o dalle sede del tuo Governo, questo l’appello “#schoolstrike4climate”.
Ad appoggiarla sempre ed incondizionatamente, i suoi genitori entrambi artisti, che conoscono la sua caparbietà e la sua dolcezza, la sua determinazione e la sua fragilità.
Greta è una ragazza affetta dalla sindrome di Asperger e come tanti di loro molto intelligente e capace di mantenere particolarmente alto il livello di concentrazione, anche in situazioni di particolare stress. Caratteristiche queste determinanti per questo genere di lotte in difesa del pianeta, tutti solidali dunque e sui nostri profili almeno per oggi: #fridayforfuture